Liguria, sanità, Regione alla vigilia del consiglio straordinario: "Niente aumento delle tasse per far fronte ad eventuale disavanzo"

Scritto il 08/07/2024
da Redazione

"L'amministrazione proseguirà il confronto già in atto con il Governo e la Conferenza Stato Regioni per ottenere maggiori risorse nel riparto del Fsn"

Alla vigilia del consiglio regionale straordinario dedicato alla sanità, Regione Liguria emette una nota in cui ribadisce che "a seguito del proficuo e positivo lavoro con i direttori generali e dopo i continui tavoli di confronto e monitoraggio anche con A.li.sa, ribadisce che non vi sarà alcun aumento delle tasse né tagli dei servizi essenziali per far fronte all’eventuale disavanzo della sanità. Regione Liguria proseguirà il confronto già in atto con il Governo e la Conferenza Stato Regioni per ottenere maggiori risorse nell'ambito del riparto del Fondo sanitario nazionale".

"I direttori generali di Asl e ospedali - prosegue la nota - manifestano grande compattezza e sinergia con l'Amministrazione regionale per portare avanti il proficuo lavoro per il bene della Sanità ligure".

"La Liguria si trova davanti ad importanti sfide - conclude la nota - prime tra tutte l'attuazione della Missione 6 del Pnrr con il potenziamento della sanità territoriale e l'abbattimento delle liste d'attesa, attività che ha già prodotto risultati significativi e sulla quale non si è mai smesso di lavorare".