Liguria, sanità: voto bipartisan in consiglio regionale per proroga graduatorie personale

Scritto il 09/07/2024
da Carlotta Nicoletti

Pastorino:”C’è bisogno di più oss, infermieri e ostetriche, tutte graduatorie che sono ancora in corso”

“Con grande soddisfazione dico che è passata la mia proposta di legge sulla proroga delle graduatorie del servizio sanitario regionale. Un lavoro fatto in commissione che aveva già portato all’unanimità dei consensi nelle commissioni consiliari. Sono partito dalla graduatoria della proroga delle oss che è la più copiosa e piena. Durante la discussione con le aziende sanitarie territoriali abbiamo visto la necessità di questa proroga di un anno che dia più tempo e anche la possibilità, al sistema sanitario di preparare altri concorsi e avere la continuità con la proroga di graduatorie vigenti e i nuovi concorsi. Nessuna perdita di chance ma una migliore organizzazione del sistema di assunzioni. C’è bisogno di più oss, infermieri e ostetriche, tutte graduatorie che sono ancora in corso. Speriamo che il sistema pubblico si avvalga perché c’è bisogno di colmare assenza di personale e fornire un miglior servizio possibile”. Così il consigliere regionale Gianni Pastorino (Linea condivisa) dopo l’approvazione della sua proposta di legge in consiglio regionale sulla proroga delle graduatorie del servizio sanitario regionale.

La proroga delle graduatorie del Servizio sanitario regionale (SSR) rappresenta un passo in avanti necessario ed è determinante per la sanità ligure perché si tratta di una reale soluzione, sia pure parziale, alla problematica della carenza di specifiche figure professionali del settore. La nuova legge proroga di un anno l’efficacia delle graduatorie a tutt’oggi vigenti, che sono numerose, per il profilo di operatore socio sanitario (OSS) e delle altre professioni sanitarie. Sono soddisfatto che anche l’Assemblea legislativa della Liguria, dopo diverse audizioni e il voto all’unanimità in II commissione Salute e Sicurezza sociale, abbia votato questa proposta di legge in modo bipartisan con il sostegno di tutti i colleghi consiglieri. Si tratta di un provvedimento di buonsenso nell’interesse dei liguri, che tra l’altro garantisce pure un’economia dei costi e permette agli enti preposti di programmare con maggiore tranquillità i nuovi bandi sul territorio”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale della Lega e presidente della II commissione Salute e Sicurezza sociale Brunello Brunetto.

“un importante provvedimento, ad iniziativa dei consiglieri Pastorino, Brunello e Tosi - dichiara il consigliere Mabel Riolfo - e di cui ho chiesto la sottoscrizione e che è stata oggetto di approfondimento in Seconda Commissione Salute e Sicurezza Sociale. Un provvedimento di buon senso e di equilibrio, che realizza le esigenze delle aziende sanitarie di reperire il personale oggi carente e le legittime aspettative di coloro che hanno partecipato, avendone le competenze e dopo anni di studio e di formazione, a concorsi costosi, farraginosi e burocraticamente complessi infatti con l’approvazione della Proposta di legge 172 vengono prorogate di un anno tutte le graduatorie relative ai concorsi per tutte le professioni sanitarie. Pertanto, esprimo la mia profonda soddisfazione per l’approvazione di questo documento bipartisan che dimostra che si può lavorare insieme e bene nell’interesse comune della Regione Liguria” conclude il Consigliere Riolfo.