Albenga, pronto soccorso 24H: botta e risposta Pd-Lega

Scritto il 10/07/2024
da Redazione

Il capogruppo del Carroccio Stefano Mai cita un odg di Arboscello presentato e ritirato, ma viene accusato di aver copiato un documento dem

Botta e risposta tra Pd e Lega in consiglio regionale sul tema del pronto soccorso 24H all'ospedale di Albenga. "Considero necessario - dice Stefano Mai, capogruppo della Lega in via Fieschi - riaprire il punto di primo intervento dell’ospedale di Albenga per 24 ore al giorno e sette giorni su sette. Una richiesta che ho portato da sempre in Consiglio regionale. Dopo essermi impegnato per la riapertura del Ppi dopo il Covid, chiesto per Albenga almeno un presidio di gestione delle emergenze con l'arrivo delle ambulanze, ottenuto  lo scorso 15 luglio, e la richiesta al ministero dell'estensione dell'orario del servizio per 24 ore al giorno, oggi ho recuperato un ordine del giorno che la sinistra ha cestinato. Infatti, il consigliere del Pd Arboscello ha presentato un Odg sull'estensione H24, poi lo ha ritirato. A quel punto l'ho riproposto io, ma tutta la minoranza ha votato contro. Quindi non vogliono il Ppi h24? Beh, oggi hanno scoperto le loro carte dicendo che “aprire più punti nascite e pronto soccorso sono marchette elettorali” e nello specifico “quello di Albenga è un interesse di bottega”. Il Pd, dunque, ha gettato la maschera e ha fatto ben comprendere che ogni loro iniziativa è frutto di una strumentalizzazione per fini elettorali e non nell'interesse dei cittadini”.

Pronta la replica del Pd: "Il centrodestra prende in giro gli albenganesi - scrivono in una nota il gruppo consiliare PD e il partito ligure dopo la discussione di ieri in Consiglio regionale - e presenta un ordine del giorno copiato integralmente da quello presentato da noi eliminando la parte in cui si riconosceva quanto fatto dal sindaco Tomatis e dalla sua maggioranza e non accorgendosi che chiedevamo l'apertura del primo intervento h24 prima che iniziasse l'estate. Il nostro voto contrario per rispetto del territorio e dell'impegno che chi amministra mette nella battaglia a difesa dell'ospedale".

"È l'ennesima presa in giro agli Albenganesi da parte di Mai e Vaccarezza. Il consigliere Mai, prima copia completamente il nostro ordine del giorno a prima firma Arboscello sull'apertura del Ppi h24, ma invece di chiedere l'impegno della giunta a estendere l'orario attualmente previsto, come da noi proposto, formula un'impegnativa molto più soft chiedendo alla giunta di adoperarsi quanto prima nei confronti del Governo - prosegue la nota -. Ancora una volta la destra gioca con le parole e non fa nulla di concreto. La politica è roba seria e non ci prestiamo a queste prese in giro. L'odg che è stato presentato dal Pd chiedeva la riapertura e l'impegno della giunta, chi governa da 9 anni invece, nonostante le promesse, non ha fatto nulla per riaprirlo e copia anche male i nostri documenti: siamo al 9 luglio e Mai e il centrodestra dicono che 'con l'approssimarsi della stagione estiva si attiva verso il governo', ma la stagione estiva è già inoltrata".

"Il nostro odg era stato presentato prima dell'estate, ma a causa dell'organizzazione dei lavori di aula non è andato in discussione in tempi utili - conclude la nota -. Ripresenteremo il nostro ordine del giorno per impegnare la giunta ad aprire h24 il Punto di primo intervento. Non permetteremo al centrodestra di fare lo scaricabarile sul governo di una responsabilità che invece è loro".