La Spezia, pronti a entrare in servizio dieci nuovi ecobus a "impatto zero"

Scritto il 11/06/2024
da Redazione

Il sindaco Peracchini: "Obiettivo una città sempre più sostenibile sul piano ambientale"

LA SPEZIA - Questa mattina sono stati presentati dal Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, dal Presidente di ATC Franco Pomo e dall’Amministratore Delegato Giovanni Copello i 10 nuovi ecobus, che entreranno in servizio nel mese corrente e saranno impiegati nei servizi extraurbani dislocati in Val di Vara, Val di Magra e nel territorio spezzino. In particolare i mezzi sono degli Scania “Irizar i4”, ordinati a fine 2022, per un valore di oltre 3 milioni di euro, finanziati dal Fondo Complementare al PNRR destinato all’ acquisto di autobus ad alimentazione a metano, elettrica o ad idrogeno e relative infrastrutture di alimentazione, adibiti al trasporto pubblico extraurbano e suburbano.

Il sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, dichiara: "Il parco mezzi di Atc Esercizio si arricchisce con 10 nuovi ecobus, dotati di tecnologie all'avanguardia e a zero emissioni. A poco più di un anno dall’inaugurazione di 14 filobus elettrici, presentiamo oggi nuovi veicoli che rinnovano ulteriormente la flotta e saranno a disposizione dei cittadini di tutta la provincia spezzina nel corso del mese di giugno. La Spezia continua a perseguire l'obiettivo di una città sostenibile con una mobilità green, e prosegue il rilancio e la valorizzazione di Atc, società partecipata che dal nostro insediamento ha visto una vera e propria rivoluzione. I nuovi ecobus fanno parte del più ampio progetto MIT, che prevede anche il raddoppio dei parcheggi di interscambio in piazzale Pozzoli e in Piazza D’Armi, la riqualificazione della Stazione di Migliarina e l’introduzione di altri veicoli che saranno presentati nel mese di luglio".


I nuovi autobus infatti rispondono a tutte le più stringenti normative antinquinamento e avranno alimentazione a metano o biometano che rispetto ai motori diesel euro 6 di ultime generazioni riducono del 50% le emissioni di ossidi di azoto e senza dispersione di particolato nell’aria. La capienza di ognuno prevede 41 posti a sedere, 14 posti in piedi e uno spazio riservato alle persone con ridotta capacità motoria che necessitano di carrozzina. Al loro interno sono dotati di autoparlanti, display a led e soprattutto di 5 telecamere atte alla sorveglianza dell’area passeggeri. Inoltre saranno molto più efficienti, potenti e silenziosi, quindi più confortevoli.   Anche gli autisti potranno apprezzare una eccellente guidabilità. La nuova generazione di veicoli presenta una posto di guida migliorato, e le funzionalità dello stesso, sono state progettate al fine di massimizzare il comfort e l'ergonomia del conducente. Tutto ciò viene integrato in un posto di guida spazioso e adattabile, con un campo visivo eccezionale.

Oltre a questi primi 10 mezzi nel prossimo mese di luglio verranno immessi in servizio altri 8 autobus urbani, tutti di fabbricazione OTOKAR, 4 di tipologia media alimentati a gasolio e 4 lunghi a gas naturale.